Consigli

Anni o chilometri? Pro e contro in 4 punti

Meglio un'auto più vecchia con meno chilometri o viceversa?

Se sei in cerca di un affare, sono sicuro che ti sei chiesto molte volte: a parità di modello e versione, è meglio un’auto più vecchia ma con meno chilometri, oppure un’auto più nuova anche se più chilometrata?

Anche io mi sono posto questa domanda molte volte e la risposta non è scontata.

Perché?

Perché ognuna delle due opzioni ha vantaggi e svantaggi, anche se io mi sono fatto un’idea, che tra poco ti svelerò.

Prima, però, vediamo in dettaglio pro e contro. Per fare un esempio, ipotizziamo di aver trovato su internet due vetture identiche: stesso modello, stessa versione, stessi equipaggiamenti. Ipotizziamo anche che i rispettivi proprietari abbiano mantenuto le vetture in perfette condizioni, curando la manutenzione con regolarità e riparando l’auto in garage nelle ore notturne. Però una delle auto ha 3 anni di vita e 90.000 km, mentre l’altra ha 6 anni di vita e 45.000 km.

1. Più chilometri, meno anni

Partiamo dall’auto più nuova e con più chilometri. Quali sono i principali vantaggi in questo caso?

1.1. Vantaggi della vettura con meno anni e più chilometri

La vettura più giovane di età è, probabilmente, omologata con una classe di emissioni più recente. Questo può costituire un vantaggio se abiti in una grande città, perché sarai tendenzialmente al sicuro rispetto ad eventuali restrizioni del traffico, basate sulle emissioni inquinanti.

Se il modello è in produzione da qualche anno, è probabile che un esemplare più recente risulti più affidabile rispetto ad uno più vecchio: spesso, infatti, i primi esemplari prodotti di un certo modello presentano piccoli problemi negli assemblaggi o difetti, cui la casa produttrice pone rimedio in corso di produzione.

Gli esemplari prodotti al termine del ciclo produttivo di un determinato modello sono quindi preferibili rispetto ai primi.

La vettura più recente potrebbe montare un sistema di infotainment più recente, o ancora migliorie negli equipaggiamenti interni, come una porta USB aggiuntiva o maggiore disponibilità di vani porta-oggetti.

La reperibilità dei ricambi sul mercato è senz’altro ottima.

Argomento garanzia: anche se la garanzia minima di legge è di due anni, non mancano case che offrono di più, così come non mancano proprietari che, al momento dell’acquisto, hanno optato per un’estensione di garanzia o acquistato pacchetti manutentivi, che potrebbero risultare ancora in essere al momento in cui l’auto viene messa in vendita.

Poiché la garanzia residua e i pacchetti manutentivi seguono l’auto, la loro eventuale presenza costituisce un forte valore aggiunto, per la vettura che ne è dotata.

E gli svantaggi?

1.2. Svantaggi della vettura con meno anni e più chilometri

La vettura che ha percorso più strada presenterà, con ogni probabilità, maggiori segni di usura sulla carrozzeria e negli interni.

Lavaggi, pietrisco, piccoli urti da parcheggio potrebbero aver lasciato il segno sotto forma di graffi o ammaccature sulla carrozzeria.

Nell’abitacolo, le maniglie delle porte, il pomello della leva del cambio, il volante, il sedile del conducente e, in genere, tutti i punti soggetti ad un uso più frequente potrebbero risultare più usurati.

Chiaramente, molto dipende dal livello della vettura in questione: le auto costose o di un certo prestigio presentano interni di fattura migliore, e quindi più resistenti all’usura.

Per quanto riguarda la meccanica, presupponendo – come abbiamo detto – che il proprietario abbia curato con scrupolo la manutenzione, un’auto con più chilometri è senz’altro più prossima a controlli e lavori di manutenzione straordinaria. La cinghia di distribuzione (se l’auto non è a catena), le pastiglie dei freni, le candele, l’olio del cambio automatico sono solo alcuni esempi di parti meccaniche, che richiedono una sostituzione, pur se non frequente come quella dell’olio motore o del filtro aria. Gli intervalli variano da modello a modello, ma è chiaro che una vettura più chilometrata ne avrà bisogno prima, sempre che – ovvio – il proprietario precedente non vi abbia appena provveduto.

1.3. PRO e CONTRO in breve della vettura con meno anni e più chilometri

Riassumendo, possiamo dire che la vettura più giovane ma con più chilometri ha:

PRO:

  • classe di emissioni più recente
  • sistema di infotainment di ultima generazione
  • equipaggiamenti interni migliori
  • probabili migliorie negli assemblaggi
  • garanzia residua e/o pacchetti manutentivi, se presenti
  • ottima reperibilità dei ricambi

CONTRO:

  • maggiore usura del veicolo (meccanica e interni)
  • probabili interventi di manutenzione straordinaria a breve termine

 

2. Meno chilometri, più anni

Passiamo ora alla vettura con il doppio degli anni sulle spalle, ma che ha percorso la metà dei chilometri.

In questo caso, quali sono i principali vantaggi?

2.1. Vantaggi della vettura con più anni e meno chilometri

Prima di tutto, se l’auto ha percorso meno chilometri, avrà un aspetto a prima vista migliore: la carrozzeria e, soprattutto, gli interni avranno un aspetto poco vissuto, e quindi più vicino al nuovo.

Lo stesso varrà anche per la meccanica, che risulterà più giovane e meno usurata. Occhio però: ricordati che l’esempio che ti sto facendo presuppone che, al di là del numero di chilometri percorsi, i due proprietari abbiano fatto un uso simile dell’auto.

Questa precisazione è importante, perché l’usura della meccanica è fortemente correlata al tipo di utilizzo: è risaputo che la marcia nel traffico a bassa velocità sottopone la vettura ad un’usura maggiore dei percorsi extraurbani.

Di conseguenza, un’auto che abbia percorso più chilometri su strade statali, prive di traffico, sarà più fresca di una con meno chilometri, però tutti accumulati in città, nel traffico, tra buche e sampietrini.

L’auto con più anni sulle spalle potrebbe godere di un vantaggio “nascosto”: spesso le case propongono scontistiche sui pezzi di ricambio per gli esemplari più datati.

Per quanto riguarda il prezzo, lo scorrere dei chilometri e degli anni influenza negativamente la quotazione di ogni vettura. Ciò premesso, la vettura più anziana del nostro esempio potrebbe risultare più conveniente, per due ragioni:

  • innanzitutto, il passare degli anni influenza la quotazione delle vetture usate più dei chilometri percorsi;

  • in secondo luogo, il proprietario che ha percorso pochi chilometri con la sua auto, nel corso di diversi anni, potrebbe essere interessato a liberarsi della vettura, perché essa rappresenta un costo eccessivo a fronte di uno scarso utilizzo. Di conseguenza, potrebbe avere fretta di sbarazzarsene al più presto, ed essere quindi disposto ad una trattativa più flessibile sul prezzo.

2.2. Svantaggi della vettura con più anni e meno chilometri

Passando agli svantaggi della vettura più vecchia e con meno chilometri del nostro esempio, il primo è sicuramente rappresentato dall’appartenenza ad una classe di emissioni più datata: questo potrebbe costituire un problema se, nella zona in cui usi l’auto, sono in vigore specifiche limitazioni all’uso delle vetture più vecchie.

L’equipaggiamento interno può essere più datato (soprattutto per quanto riguarda l’impianto di infotainment e gli optional) rispetto alla vettura più recente, soprattutto se si tratta della stessa versione – come appunto nel nostro esempio. Tieni presente, però, che in caso di allestimenti diversi può succedere che una vettura più vecchia risulti più accessoriata di una più recente.

La qualità generale della vettura potrebbe risultare inferiore, se si tratta di un esemplare di inizio serie, cioè uno dei primi prodotti per quel tipo di modello. Ti ho già spiegato, infatti, che quando una casa introduce sul mercato un nuovo modello, i primi esemplari presentano spesso piccole imperfezioni o difetti, a cui la casa porrà rimedio nel corso del ciclo produttivo del modello.

La reperibilità dei ricambi, nel nostro specifico esempio (vettura con 6 anni di vita), non pone problemi. Laddove la vettura risultasse molto datata (oltre 15 anni), potresti incontrare qualche difficoltà, ma in realtà molto dipende dalla diffusione del modello: i ricambi per i modelli di grande successo si trovano.

Sul fronte garanzia, è più difficile che una vettura con sei anni di vita disponga ancora di garanzia e/o pacchetti manutentivi residui, acquistati dal primo proprietario, ma vale senz’altro la pena verificarne la sussistenza.

2.3. PRO e CONTRO in breve della vettura con più anni e meno chilometri

Riassumendo, possiamo dire che la vettura più anziana ma con meno chilometri ha:

PRO:

  • meccanica meno usurata
  • aspetto generale migliore
  • prezzo probabilmente più conveniente
  • possibilità di maggiore scontistica sui ricambi

CONTRO:

  • classe emissioni meno recente
  • infotainment ed equipaggiamenti più datati
  • probabili difettosità se si tratta di un esemplare di inizio serie
  • (se prevista) garanzia residua inferiore
  • minore reperibilità ricambi (per vetture poco diffuse o molto datate)

 

4. Conclusioni

Ma allora, meglio una vettura con più km e meno anni, o più anni e meno km?

A parità di tutte le altre condizioni, direi che è meglio una vettura con più anni e meno km. Il chilometraggio influisce, infatti, sulle condizioni meccaniche in misura maggiore dello scorrere del tempo.

E le condizioni meccaniche sono le più importanti da valutare nell’acquisto.

Quindi tra due vetture ugualmente ben tenute, meglio una vettura un po’ più vecchia, ma che abbia fatto meno strada.

Attenzione però: ricorda che i punti che ti ho elencato non valgono in senso assoluto, cioè possono essere condizionati in maniera rilevante dal tipo di strada percorsa, e dal modo in cui l’auto è stata usata e mantenuta.

Il tipo di strada percorsa conta. I chilometri percorsi in città a bassa velocità usurano il motore e le sospensioni molto di più, rispetto ai chilometri percorsi in extra-urbano.

Cerca quindi di capire a che tipo di uso è stata sottoposta la vettura che ti interessa. Dove ha viaggiato? Che tipo di percorsi ha fatto? Ha viaggiato sempre a pieno carico o trainando rimorchi o no?

Da ultimo, la verifica dello storico manutentivo della vettura è condizione indispensabile per valutare l’acquisto di una vettura usata. Per saperne di più sullo storico manutentivo, puoi consultare questo articolo: Lo storico manutentivo

Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Close
Close